Autori

Pasquale Frisenda

Classe 1970, Pasquale Frisenda nasce e cresce a Milano, città dove vive e lavora.
Fin da piccolo dimostra un'accesa passione sia per il fumetto che per il disegno e, nel 1986, si iscrive al Corso di illustrazione e fumetto del Castello Sforzesco di Milano.
Poco dopo, grazie a Pasquale Del Vecchio, entra in contatto con Carlo Ambrosini, Giampiero Casertano ed Enea Riboldi (lo Studio Comix), da cui riceve incoraggiamenti e preziosi consigli.
Il primo incarico professionale avviene con la rivista di fantascienza "Cyborg", edita dalla Star Comics a partire dal 1990, prima con alcune illustrazioni e poi con una storia di 50 tavole, intitolata "Tenebra" e scritta da Michele Masiero, ma pubblicata solo anni dopo, nel nuovo corso della rivista edito dalla casa editrice Telemaco.

La svolta arriva nel 1990, quando, dopo aver realizzato delle tavole di prova per la nuova rivista dedicata a "Ken Parker" (il "Ken Parker magazine"), viene chiamato da Ivo Milazzo nel suo studio a Chiavari per iniziare quella che si rivelerà una lunga e proficua collaborazione.
Gli anni passati nello studio del maestro sono, per Frisenda, una profonda esperienza professionale di crescita e apprendimento, grazie agli attenti e puntuali insegnamenti di Ivo Milazzo e Giancarlo Berardi, i due celebri autori di KP.
La testata, pubblicata in origine dalla Parker Editore, viene rilevata, nel 1994, dalla Sergio Bonelli Editore, la casa editrice che per prima pubblicò le storie di "Ken Parker" nel 1977.
Qui, dopo la definitiva chiusura della pubblicazione dedicata alle nuove avventure di Lungo Fucile, il disegnatore milanese viene coinvolto nel progetto di "Magico Vento" (1997), la collana western/horror ideata da Gianfranco Manfredi che ha segnato una nuova tappa dell'avventura western a fumetti.
Pasquale Frisenda è uno dei disegnatori che lasciano l’impronta nella serie, realizzando in tutto 14 albi e le copertine dal numero 32 al 75 in sette anni di intensa collaborazione, contribuendo, con il suo stile, a definire il carattere e il mondo del personaggio di Manfredi.

Il suo lavoro viene molto apprezzato da Sergio Bonelli e Decio Canzio, tanto che nel 2005 gli viene affidato l’impegnativo incarico di disegnare uno dei prestigiosi speciali di "Tex" (i cosiddetti Texoni).
La storia, sceneggiata da Mauro Boselli, verrà pubblicata nel giugno del 2009 con il titolo di "Patagonia".
Il volume viene accolto con calore sia dagli appassionati lettori delle avventure del famoso ranger che dalla critica specializzata, e permette a Frisenda di vincere il Gran Guinigi all'edizione di Lucca Comics&Games del 2009.
Entra cosi a far parte dello staff di disegnatori fissi che realizza la serie di "Tex", concedendosi comunque una digressione a colori nel mondo di "Dylan Dog" grazie alla realizzazione, nel 2010, dell’episodio "Il grido muto", contenuto nel "Dylan Dog Color Fest" n.5.

Da segnalare anche il suo contributo al progetto "150 - Storie d’Italia", con l'episodio intitolato "Il Postino".
Scritta da Francesco Artibani e realizzata da nomi del calibro di Sergio Toppi, Ivo Milazzo (che ne è stato anche il coordinatore), Giorgio Cavazzano, Carlo Ambrosini, Corrado Mastantuono e Marco Nizzoli, l'opera è stata pubblicata in due volumi nei primi mesi del 2011 dalle edizioni San Paolo in collaborazione con il MUF, il Museo del fumetto di Lucca.

Nel 2013 esce la sua prima storia di Tex sulla serie regolare, sempre scritta da Mauro Boselli, intitolata "Il segreto del giudice Bean".
Nel 2016 esordisce sulla collana "Le Storie", nel n. 47 intitolato "Sangue e ghiaccio", su sceneggiatura di Tito Faraci.

Diversi sono i riconoscimenti ricevuti durante la sua carriera:
- Premio INCA Miglior copertina nel 2000
- Premio "Fumo di china" miglior disegnatore realistico nel 2001
- Premio "Fumo di china" miglior copertinista nel 2001
- Premio Milano Cartoomics miglior disegnatore nel 2001
- Premio INCA miglior copertinista nel 2001
- Premio "Fumo di china" miglior disegnatore realistico nel 2004
- Premio Gran Guinigi a Lucca Comics&Games come miglior disegnatore nel 2009
- Premio Ayaaaak a Milano Cartoomics nella categoria "Miglior storia del 2009" a "Tex speciale n. 23 - Patagonia " nel 2010

[torna all'elenco degli autori]